I Corsi

 

Tutti i corsi previsti alla Accademia Benelli-Beretta si articolano in lezioni teoriche, lezioni pratiche in bianco, addestramento a fuoco, impiego di simulatori interni e di simulatori esterni.

Si precisa che i corsi per militari, forze di Polizia e Guardie giurate, hanno un contenuto addestrativo diverso da quelli previsti per i civili, i quali hanno esigenze addestrative totalmente diverse da quelle delle forze dell'ordine.

Pertanto per i militari è possibile partecipare ai corsi previsti per i civili, ma non sarà consentito il contrario, ovvero che i civili possano partecipare ai corsi previsti per le forze dell'ordine.

 

Lezioni teoriche

Vertono su argomenti attuali e di estremo interesse quali ad esempio la preparazione mentale, la dinamica di uno scontro a fuoco, ecc. Vengono utilizzate diapositive, lucidi per lavagna luminosa e filmati di scontri a fuoco realmente accaduti. In quest’ultimo caso è prevista una attenta discussione con la compilazione di questionari. Gli argomenti teorici verranno presentati con metodologia di insegnamento descrittiva e deduttiva fornendo informazioni con schema a blocchi e quindi di facile ed immediata assimilazione.

 

Lezioni pratiche in bianco

Per la corretta acquisizione dei movimenti ed ancor prima per motivi di sicurezza, l’allievo viene invitato ad eseguire la tecnica in bianco, prima di effettuarla a fuoco. L’apprendimento è così più veloce e l’intervento dell’istruttore nel correggere eventuali difetti di impostazione è più incisivo e determinante.

 

Addestramento a fuoco

Rappresenta il cuore di tutto il periodo di addestramento. L’allievo spara impiegando armi diverse, posizioni non standardizzate, munizioni diverse ed ingaggiando bersagli a distanze conosciute e non. Inoltre spara in movimento ed a bersagli in movimento.

 

Simulatori interni

Si svolgeranno in una shooting house appositamente costruita dove è consentito il tiro a 360 gradi. L’allievo ha la possibilità di mettere a frutto la tattica di bonifica in ambiente urbano acquisita, valutando la validità della stessa e le proprie capacità in un eventuale scontro a fuoco. La difficoltà dei simulatori, ogni volta diversi, cresce a mano a mano che l’allievo giunge a livelli di bravura sempre maggiori.

 

Simulatori esterni

Preparano l’allievo a valutare le diverse distanze di tiro, a riconoscere con adeguato anticipo il pericolo, a muoversi in assoluto silenzio ed in perfetta armonia con l’ambiente esterno. Sarà enfatizzata una metodica e scientifica perlustrazione di ampi spazi.

 

Test finale

Programmato NON per discriminare e selezionare gli allievi, NON per un confronto fra allievi, ma bensì perché essi possano in piena serenità raccogliere le meritate soddisfazioni dopo aver frequentato un corso di tiro altamente impegnativo sia dal lato fisico che da quello mentale.

Il processo di apprendimento mentale e tecnico verrà frequentemente monitorato affinché gli istruttori possano:

  1. Sapere se e come proseguire;

  2. Apportare eventuali modifiche ai programmi;

  3. Individuare la natura e la causa delle difficoltà dell’allievo;

  4. Controllare l’abilità acquisita;

  5. Avviare un eventuale tempestivo recupero;

  6. Controllare i prerequisiti per permettere all’allievo di partecipare a corsi ancora più impegnativi (Per esempio corso per istruttori).

Precisazioni finali

Il contenuto dei corsi può subire delle variazioni e/o inversioni. Tali cambiamenti si potrebbero verificare esclusivamente nell’interesse dei partecipanti. Si precisa inoltre che quanto indicato nei programmi rappresenta solo una minima parte del programma stesso.

 

È infine importante precisare che i corsi sono strutturati in modo tale da concentrare in poco tempo un programma di tiro vasto. Il partecipante è impegnato in aula e sulla linea di tiro per l’intera giornata. L’ambiente è comunque gioioso e molto sereno con la possibilità di riposarsi frequentemente secondo le esigenze di ciascun partecipante.